attacco-al-cantiere-tav,-un-centinaio-di-attivisti-incappucciati-ha-lanciato-pietre-e-tranciato-metri-di-filo-spinato

Attacco al cantiere Tav, un centinaio di attivisti incappucciati ha lanciato pietre e tranciato metri di filo spinato

La polizia ha risposto con lacrimogeni e idranti. In questi giorni, a Venaus, è presente il campeggio No Tav allestito dal collettivo degli studenti medi Ksa

Gruppo di No Tav incappucciati assalta il cantiere in Val di Susa

Torino – Nuovo assalto al cantiere Tav. La scorsa notte un centinaio di attivisti No Tav ha attaccato il cantiere di San Didero, in valle di Susa, dove è prevista la realizzazione del nuovo autoporto che sostituisce quello che sarà spostato per i cantieri della stazione internazionale Tav. Un gruppo di persone travisate ha attaccato il cancello all’altezza dell’A32 per circa un’ora tranciando metri di filo spinato e lanciando pietre all’indirizzo dei poliziotti che hanno risposto con lacrimogeni e idranti.

In questi giorni in Val di Susa, a Venaus, si sta svolgendo il campeggio studentesco organizzato dal collettivo degli studenti medi Ksa. Campeggio che terminerà oggi con un’assemblea. La Digos di Torino sta visionando i video della sorveglianza per cercare di individuare i responsabili dell’attacco.

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 3,99€/mese per 3 mesi

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.