alla-fine-“it’s-coming-rome”:-l’epic-fail-dell’inghilterra-sui-social

Alla fine “It’s coming Rome”: l’epic fail dell’Inghilterra sui social

“It’s coming home”, dicevano. Qualcuno se lo era già tatuato sulla pelle con tanto di coppa. Italia-Inghilterra a Londra, stadio di Wembley, 11 luglio 2021, finale degli Europei: il giorno in cui gli inglesi sarebbero tornati a vincere come nazionale, 55 anni dopo il mondiale del 1966, primo e unico successo della squadra britannica. L’ex cantante degli Oasis Liam Gallagher, evidentemente poco avvezzo al concetto di scaramanzia, lo aveva addirittura twittato il giorno prima della finale.

Ma a scrivere di fretta si rischia di commettere refusi imperdonabili. A Wembley a vincere è l’Italia, ai calci di rigore. Secondo titolo europeo per gli Azzurri. E su tutti i social #itscominghome diventa subito #ItsComingRome.

— clarice; (@sensibilandia) July 11, 2021

Gli inglesi devono aver creduto così fermamente nella vittoria che quasi si aspettavano sarebbe venuta da sé. “Dio salvi la Regina, noi staremo a guardare” è stato l’atteggiamento dell’undici di Sua Maestà. Dopo l’iniziale vantaggio, però, i giocatori allenati da Gareth Southgate cessano ogni attacco non tirando più in porta e limitandosi a bloccare il gioco degli Azzurri, prima con un pressing a tutto campo e poi, col venir meno delle energie, disponendosi in blocco dietro la linea del pallone. L’Italia di Roberto Mancini impiega tempo di gioco per capire che la difesa inglese non è impenetrabile, per rendersi conto che di fronte non c’è un destino manifesto ma una squadra stanca, impaurita e schiacciata dalla pressione e dalle aspettative di un popolo intero, lo stesso che fino a cinque minuti prima cantava, twittava e postava #itscominghome.

Quando piangerò per le scelte sbagliate della mia vita penserò a lui. #ItsComingRome #ItaliaInghilterra pic.twitter.com/dZPa5MkeRy

— Personaggio Sveviano (@BlackTristan) July 11, 2021

Il pareggio di Bonucci toglie agli inglesi ogni certezza. Le scorribande di Federico Chiesa seminano terrore. Il 23enne della Juventus è in forma e diviene fin da subito l’oggetto principale delle reazioni social: nel primo tempo è il solo dell’Italia a cercare di guastare la festa dei padroni di casa con qualche giocata degna di nota; nella ripresa si scatena, impressiona tutti quando da solo riesce a dribblare tre difensori e a tirare in porta rischiando l’eurogol; ma è ai supplementari che il ragazzo si conquista l’immortalità: un brutto fallo lo infortunia, lui stringe i denti, rientra in campo, prova a resistere al dolore. Alla fine è costretto ad arrendersi, ad abbandonare il campo da guerriero, eroe nazionale.

Con o senza Chiesa, l’Inghilterra non pressa più, non corre più. Il pubblico di Wembley si ammutolisce. La Coppa andrà a casa, certo, ma di chi? Ai calci di rigore si scrive la Storia. Gli inglesi ne sbagliano tre di fila, gli Azzurri due. Ancora una volta la vittoria ha preso una strada tutta sua, una delle tante che portano a Roma.

Grazie, senza di te non sarebbe stato lo stesso, orgoglio italiano???#ItaliaInghilterra pic.twitter.com/guHbNkwLeB

— ??????;? (@thelast_wendy) July 11, 2021

Altro sulla vittoria degli Azzurri:

Credit foto principale: Michael Regan / POOL / AFP

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *