afghanistan,-razzo-su-casa-a-kabul:-6-morti-tra-cui-4-bambini

Afghanistan, razzo su casa a Kabul: 6 morti tra cui 4 bambini

(Adnkronos) – Afghanistan, un razzo ha colpito una casa. Sei i morti, tra cui 4 bambini. Lo riferisce l’emittente afghana Ariana Tv che parla anche di quattro feriti. Testimoni oculari sostengono che siano stati colpiti due veicoli e alcune parti della casa, all’interno della quale vivono tre famiglie. A quanto riferisce il Guardian, la casa colpita da un razzo a Kabul si trova circa 5 chilometri a nord ovest dall’aeroporto.

Un portavoce talebano ha detto che un raid aereo americano ha colpito un kamikaze che voleva attaccare l’aeroporto di Kabul. Lo riferisce Sky News. Non è chiaro se si riferisca al razzo che ha colpito una casa vicino all’aeroporto della capitale afghana.

Nove membri di una famiglia, tra cui sei bambini, sarebbero stati uccisi dopo l’attacco a Kabul di un drone statunitense contro un veicolo in un quartiere residenziale della capitale afghana. A riferirlo è la Cnn che cita un parente delle vittime. Tra le vittime, rileva il canale all news Usa, c’erano sei bambini, il più giovane dei quali una bambina di 2 anni. Il fratello delle vittime parlando con un giornalista locale che lavora con la Cnn ha detto che le persone uccise erano suo fratello Zamaray di 40 anni, Naseer di 30, Zameer di 20, Faisal di 10, Farzad di 9, Armin di 4, Benyamin di 3, Ayat e Sumaya, entrambi di due. “Non siamo Isis e questa era una casa di famiglia, dove vivevano i miei fratelli con le loro famiglie”, ha spiegato.

I Talebani hanno condannato il raid aereo americano in cui è stato colpito un sospetto kamikaze dell’Isis-K a Kabul. Bilal Kareemi, un portavoce dei Talebani, ha detto alla Cnn che gli Usa “non hanno il diritto di condurre operazioni sul suolo altrui” e che gli Usa avrebbero dovuto informare i Talebani. “Ogni volta che gli Stati Uniti conducono tali operazioni, le condanniamo” conclude Kareemi.


Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *