addio-alla-piccola-lisa,-uccisa-dalla-sua-maestra-d'asilo-il-motivo-e-da-film-dell'orrore.-aveva-solo-11-mesi

Addio alla piccola Lisa, uccisa dalla sua maestra d'asilo. Il motivo e da film dell'orrore. Aveva solo 11 mesi

«Piangeva troppo». Per questo motivo un’insegnante di 27 anni ha ucciso una bimba di 11 mesi in un asilo nido di Lione in Francia. La piccola, figlia di un ingegnere italiano originario di Torre Boldone in provincia di Bergamo, è stata uccisa con una sostanza caustica, di quelle usate per sgorgare i lavandini, che le ha fatto ingerire l’educatrice dell’asilo.  La notizia è stata riportata da Prima Bergamo e ripresa dalla stampa francese.

La tragedia si è consumata mercoledì all’asilo nido People & Baby di rue Danton a Lione: intorno alle 8 del mattino sono stati chiamati i soccorsi, che hanno trasportato la piccola all’ospedale, dove Lisa è però morta a causa delle terribili ustioni riportate. Sull’accaduto la Procura lionese ha aperto un’inchiesta, ma secondo la stampa locale nella stessa struttura erano stati già denunciati episodi di maltrattamenti nei confronti di bambini che piangevano.

La donna si trova in carcere con l’accusa di omicidio. Per il suo legale, non aveva intenzione di uccidere la bambina, ha agito per rabbia, non rendendosi conto delle conseguenze. L’avvocato – che ha anticipato la richiesta di perizia psichiatrica – parla di una 27enne fragile, con una “situazione personale particolare”, che probabilmente non doveva essere lasciata sola con la bambina, che avrebbe compiuto un anno la prossima settimana.

Chi è Lisa, la piccola uccisa dalla maestra

Si chiamava Lisa la bimba uccisa dalla maestra con l’acido, molto probabilmente soda caustica, in un asilo di Lione. La tragedia si è consumata lo scorso mercoledì 22 giugno: il papà della piccola è italiano, precisamente di Torre Boldone (Bergamo), dove vivono ancora i nonni della piccola. Fabio Bertuletti, questo il nome dell’uomo, ingegnere di 37 anni specializzato nella gestione e pianificazione di progetti di linee aeree ad alta ed altissima tensione, da anni si era trasferito in Francia, dopo la laurea in Ingegneria a Bergamo, e lì aveva sposato Sophie, di un anno più grande.

Da quella unione era nata Lisa.Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti francesi, la maestra, Myriam J. (questo il nome ripotato dai quotidiani locali), 27 anni, si trovava da sola nell’asilo privato People&Baby di Lione e stanca del pianto della piccola, l’avrebbe cosparsa con un liquido per sgorgare i lavandini e poi glielo avrebbe fatto ingerire.Si tratterebbe, secondo le prime indiscrezioni, del Destop, un potente disgorgante liquido a base di soda caustica. Trasportata d’urgenza in ospedale a Bron, non c’è stato niente da fare per salvare la bimba.

La donna, dopo aver confessato, è stata arrestata con l’accusa di omicidio volontario e per lei è stata disposta la custodia cautelare nel centro di detenzione di Corbas. Philippe Duplan, l’avvocato difensore, ha parlato di “un gesto di rabbia e senza intenzioni omicide”. I funerali della piccola saranno celebrati mercoledì 29 giugno, un giorno prima del suo primo compleanno, sempre a Lione. La nonna della bimba è partita venerdì sera per raggiungere la città francese. Continua a leggere  su Piudonna.it .  Per continuare ad avere news seguiteci anche sui nostri profili  Facebook e anche su INSTAGRAM 

lisa bimba uccisa

 

L’articolo Addio alla piccola Lisa, uccisa dalla sua maestra d’asilo. Il motivo e da film dell’orrore. Aveva solo 11 mesi proviene da Più Donna – Notizie di Attualità, Gossip, Spettacolo e Tv.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.